Lunedì ore 7.00, 5 Giugno, anno 2000

Come creare un CD di avvio


Vi sarà capitato qualche volta di fare una copia di backup di un CD con un sistema di avvio e poi scoprire, quando lo inserite nel vostro computer, sul quale, a furia di schiacciare il dito sul tasto"C", come suggerito dalla "Procedura" ufficiale, arrivate prossimi alla lussazione, giungete alla conclusione che il CD che avete partorito è regolarmente leggibile, ma disgraziatamente, non è in grado di fare il booting.

Purtroppo il CD originale non lo avete più, perchè perso, danneggiato o altro. Come fare? Pensiamo di fare cosa gradita ai nostri lettori, anche a quelli che non ce l'anno chiesto, di fornire uno schema di procedura che permetta la rimasterizzazione di CD non abilitati a fare l'avvio, per trasformarli in bootable. Ecco come fare. Occorre un masterizzatore CD. Noi abbiamo utilizzato il nuovo Iomega ZipCD USB, forse un po' caro per un 4X, ma eccezionale per compattezza e per operatività e del quale pubblicheremo nei prossimi giorni una prova d'uso. Come software è d'obbligo Toast, il software ideale per Mac:
Quando il CD sarà completato, inserirlo nel computer e avviare premendo il tasto "C". Se avrete fatto tutto bene il computer si avvierà dal CD, altrimenti....rifare evitando gli errori. MacSecrets non può offrire supporto per questa procedura.

ATTENZIONE!
Una volta prodotto il CD abilitato al booting, si dovrà distruggere il CD non booting. La licenza permette l'esecuzione di un solo CD di backup.